Articoli

Alimentazione

PCOS & INTEGRAZIONE: L’INOSITOLO

pcos

Come abbiamo già spiegato in articoli precedenti, tra gli aspetti principali della Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) abbiamo l’iperandrogenismo, ossia un eccesso di ormoni sessuali maschili in circolo, e l’insulino-resistenza, ossia una riduzione della risposta delle cellule all’insulina, a prescindere dal peso della donna e dal suo Indice di massa corporea. Infatti, tra le terapie farmacologiche di base ritroviamo l’uso di contraccettivi orali e di metformina. Negli ultimi 20 anni diverse ricerche scientifiche hanno mostrato l’efficacia dell’inositolo nel trattamento della sindrome dell’ovaio policistico, tant’è che attualmente rappresenta l’integrazione d’elezione. Allora, oggi approfondiamo l’argomento.

Che cos’è l’inositolo?

  • E’ noto anche con il nome di vitamina B7
  • si trova in determinati alimenti (noci, agrumi, tuorlo d’uova, cereali integrali) ma viene anche prodotto dal nostro corpo
  • E’ presente in diverse forme, di cui le principali sono il Myo-Inositolo (Myo-Ins) e il D-Chiro-inositolo (D-chiro-Ins).

La ricerca ha dimostrato che queste due forme presentano azioni biologiche differenti e di conseguenza agiscono in modo diverso sul quadro fisio-patologico della PCOS.

Più precisamente:

  • il Myo-Ins agisce principalmente sul quadro glicemico, tramite il controllo dell’assorbimento del glucosio dal sangue, e sul segnale dell’ ormone follicostimolante (FSH)- che sappiamo essere in concentrazioni alterate in pazienti affette da PCOS
  • il D-Chiro-Ins agisce invece principalmente sull’iperandrogenismo, in quanto regola la loro sintesi insulino-mediata

In condizioni fisiologiche, Il Myo-Ins rappresenta il 99% della riserva cellulare ovarica e viene convertito, solo in minima parte, nella forma D-Chiro-Ins.

In caso di iperinsulinemia , tipica condizione della PCOS, si ha un aumento della conversione del Myo in D-chiro-Ins, con successiva riduzione della concentrazione del primo.

Se quindi in una donna sana il normale rapporto tra Myo-Ins e D-chiro-Ins nel liquido follicolare è di circa 100:1, in quello di una donna affetta da PCOS, tale valore diminuisce drasticamente a 0,2:1.

Questo è il motivo per cui negli ultimi studi scientifici è stato osservato che un’integrazione di Inositolo risulterebbe utile e funzionale per ristabilire l’equilibrio fisiologico e quindi avere degli effetti positivi sulla sintomatologia della PCOS.

Ma quale dei due Inositolo è da prediligere?

In diverse ricerche si è posta l’attenzione sull’ una o l’altra forma, mostrando che:

  • Myo-Ins, in associazione all’acido folico, migliora il tasso di ovulazione, la qualità ovocitaria e la regolarità mestruale– è stato osservato un suo effetto positivo in pazienti che devono sottoporsi ad IVF, con miglioramento dei tassi di successo di tali percorsi
  • D-chiro-Ins riduce i livelli di androgeni liberi e l’insulino-resistenza periferica.

In entrambi i casi si assiste ovviamente ad un’attenuazione dei sintomi della PCOS, con aumento della fertilità della donna.

Ciò che però è stato mostrato è che un’integrazione combinata di entrambi, nel preciso rapporto di 40 Myo: 1 D-Chiro, risulterebbe essere l’approccio migliore per un miglioramento più efficiente dei parametri metabolici ed ormonali della PCOS.

In conclusione, bisogna precisare che tale integrazione resta comunque di competenza del professionista a cui decidete di affidarvi, in virtù del fatto che ogni paziente PCOS presenta degli aspetti peculiari che possono prevalere su altri.

Quindi, mi raccomando, nessun fai da te.

Autrice: Dott.ssa Arianna Izzo- biologo nutrizionista

 

____________

BIBLIOGRAFIA

Vittorio Unfer,1 John E. Nestler, Effects of Inositol(s) in Women with PCOS: A Systematic Review of Randomized Controlled Trials, Int J Endocrinol. 2016 Oct 23

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5097808/

 

 

 

Psicologia

La PCOS allo specchio: origine di un rapporto complicato

soddisfazione corporea pcos

Culturalmente siamo abituate a pensare al corpo e alla mente come a due cose connesse ma diverse, fatte di sostanze differenti: ci immaginiamo come una specie di matrioska in cui la mente è contenuta dentro alla materia corporea. Ma è davvero così?

Quando parliamo di identità, questa differenza dentro-fuori si rivela inutile in quanto l’identità corporea non sta tanto “dentro” al corpo, ma nel riconoscimento che viene fatto dagli altri, a conferma della nostra identità. Questo accade perché il corpo, ed in particolare alcune sue parti, sono portatori di un valore culturale molto specifico: esso concorre a definire il senso di identità personale.

Continue reading “La PCOS allo specchio: origine di un rapporto complicato”

Alimentazione

Vitamina D: preziosa alleata per la salute della donna con PCOS

pcos integratori

La vitamina D non è una “semplice” vitamina, ma può essere considerata un ormone steroideo vero e proprio.

Se fino a qualche anno fa l’importanza di questa era legata soprattutto alle sue funzioni sull’apparato scheletrico, oggi sappiamo le funzioni sono molteplici e forse non le conosciamo nemmeno tutte: Continue reading “Vitamina D: preziosa alleata per la salute della donna con PCOS”

Maternità, Psicologia

“Nessuno ci capisce”: banalizzazione e solitudine nel percorso di PMA

In questo articolo vorrei dare voce ad alcuni aspetti emotivi e relazionali spesso trascurati quando si parla di infertilità e dei percorsi di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita).

Le coppie che vivono l’esperienza dell’infertilità e che di conseguenza decidono di intraprendere un percorso di PMA sono messe a dura prova da questo percorso e spesso si sentono lasciate sole non soltanto da chi prende in carico la situazione da un punto di vista prettamente medico, ma anche da un punto di vista psicologico, visto che raramente alla coppia viene proposta la preziosa opportunità di seguire un percorso di sostegno in tal senso. A questa solitudine percepita a livello dei servizi si aggiunge quella che coinvolge le relazioni più strette ed intime della coppia. Quest’ultima, infatti, può scegliere di “mantenere il segreto” come se l’infertilità fosse qualcosa di cui vergognarsi, perciò potrebbe decidere di non condividere la propria sofferenza con nessuno. Tale scelta rischia di ingigantire ancora di più il problema, di farlo diventare un tabù e di rendere ancora più incomprensibili alcuni “strani” atteggiamenti, alcune “inspiegabili” reazioni, gli scatti di rabbia, l’isolamento, il pianto improvviso. Continue reading ““Nessuno ci capisce”: banalizzazione e solitudine nel percorso di PMA”

Alimentazione

PCOS e dieta: i punti chiave

alimentazione pcos

Nei precedenti articoli si è parlato dell’importanza di un protocollo dietetico specifico per PCOS (sindrome dell’ovaio policistico) e delle motivazioni a tal proposito, del carico ed indice glicemico nonché insulinemico. Tutto ciò per aiutarvi nel comprendere meglio e in modo chiaro quanto e in che modo l’alimentazione possa rappresentare un’alleata o una nemica di tale sindrome. Continue reading “PCOS e dieta: i punti chiave”